fbpx

Rimborso Addizionale Provinciale Energia Elettrica

Ti aiutiamo a recuperare l’addizionale provinciale
relativa agli anni 2010 e 2011.

Lo scorso ottobre la Corte di Cassazione ha confermato l’illegittimità dell’addizionale provinciale all’accisa sull’energia elettrica. Per tale imposta, soppressa a partire dal 2012, può essere richiesto il rimborso per gli anni 2010 e 2011.

Ad un consumo annuale di 1.000.000 kWh potrebbe corrispondere un rimborso di almeno 18.600€

Addizionale all’accisa sull’energia elettrica:
di cosa si tratta?

Fino all’anno 2011 i consumatori finali che registravano un consumo di energia elettrica fino a 200.000 kWh al mese, per utenze diverse da quelle domestiche, erano tenuti al versamento di un’imposta: l’addizionale all’accisa sull’energia elettrica. Un gettito fiscale che lo Stato ha riconosciuto per molti anni alle amministrazioni locali, quali: comuni, provincie e regioni.

L’addizionale provinciale all’accisa sull’energia elettrica variava da provincia a provincia, partendo da un minimo di 9,30 € fino ad un massimo di 11,40 € per mille kWh. Poi, con l’entrata in vigore dei decreti legislativi 23/2011 e 68/2011, questa misura è stata abolita e compensata con l’aggiornamento delle aliquote accisa statali.

Perché oggi puoi recuperare l’addizionale provinciale versata?

Il 23 ottobre 2019 la Corte di Cassazione ha emesso due sentenze grazie alle quali oggi è possibile recuperare l’addizionale provinciale all’accisa sull’energia elettrica versata negli anni 2010 e 2011.

Niente da fare, invece, per gli importi versati prima di questi anni, dato che la legge prevede una prescrizione pari a 10 anni per l’indebito pagamento e l’abolizione dell’addizionale all’accisa è avvenuta solo nel 2012.

La richiesta di rimborso va inoltrata al tuo fornitore di energia.

Come ottenere il rimborso addizionale provinciale energia elettrica

Nessuna operazione impegnativa: inviaci una copia delle fatture dei consumi di energia elettrica relative agli anni 2010/11.  
Calcoliamo il tuo rimborso e ti guidiamo fino all’ottenimento

Niente seccature

Dimentica le richieste di rimborso da produrre e inviare a mezzo fax o raccomandata a/r.

Provvediamo a contattare l’azienda fornitrice e formulare la richiesta di rimborso per l’addizionale provinciale all’accisa che ti spetta.

Nessun costo iniziale

Ti basterà presentare le fatture degli anni 2010 e 2011 e attendere l’esito della richiesta.

I nostri professionisti ti terranno sempre aggiornato sullo stato della tua richiesta, i cui costi saranno erogati solo una volta ottenuto il rimborso.

Referente dedicato

Avrai un referente Tecno Accise dedicato col quale confrontarti per seguire ogni fase della richiesta di rimborso dell’addizionale provinciale.

Esperienza, competenza e affidabilità al servizio delle tue esigenze.

Puoi recuperare fino a 18.600€ per un consumo di energia elettrica annuale pari a 1.000.000 kWh

Non perdere quest’occasione




    Scroll Up

    Etiam magna arcu, ullamcorper ut pulvinar et, ornare sit amet ligula. Aliquam vitae bibendum lorem. Cras id dui lectus. Pellentesque nec felis tristique urna lacinia sollicitudin ac ac ex. Maecenas mattis faucibus condimentum. Curabitur imperdiet felis at est posuere bibendum. Sed quis nulla tellus.

    ADDRESS

    63739 street lorem ipsum City, Country

    PHONE

    +12 (0) 345 678 9

    EMAIL

    info@company.com